Estel

Categoria: Virtualizzazione Consolidamento Infrastruttura
Link: www.estel.it
  • Azienda

    Estel è un’azienda fondata nel 1937 (acronimo di estensibile stella) del settore dell’arredamento: dall’armadio di successo degli anni 50-60 brevettato dal fondatore Alfredo Stella si arriva al successo commerciale dell'armadio ad ante scorrevoli Estensibile Stella alla fine degli anni '70 che permette la nascita del "progetto Ufficio" determinando per Estel l'inizio di una produzione seriale che rappresenta oggi il 60% del fatturato totale del gruppo che ha raggiunto nel 2011 i circa 70 milioni di euro grazie al lavoro di 480 dipendenti. Nel 2000 si è aggiunta la divisione Contract che comprende dalla progettazione alla produzione, trasporto, montaggio, manutenzione post vendita. La terza area Estel che rappresenta il 15% del giro d'affari è il settore Casa: armadi, cabine, letti e complementi, imbottiti quali poltrone e divani, tavoli, complementi d'arredo e librerie, con il marchio Simon. Importanti acquisizioni si sono compiute dal 2005 sotto la guida dell’attuale presidente Alberto Stella: Frighetto, azienda specializzata nella produzione degli imbottiti e mobili living; Deko Collezioni, nel 2006, che completa la gamma della collettività: poltrone e sedute per auditorium, congressi, teatri, stadi e università. Appartiene al 2008 la più prestigiosa acquisizione di Estel, nel settore dell’arredo e del design: i marchi Simon, Arte & Cuoio, Triangolo, sono entrati a far parte della scuderia del gruppo, apportando un vero valore aggiunto ai più bei marchi del design italiano

  • L’infrastruttura

    Per ottimizzare la capacità elaborativa dei propri sistemi informativi e contemporaneamente ridurre in modo significativo i costi dell’IT, Estel si è affidata alla competenza di VIDATA s.r.l. ed ha sviluppato a partire da novembre 2011 un progetto di virtualizzazione del proprio parco server in ambiente VMware e basato su tecnologia IBM. Se in precedenza, l’architettura IT di Estel prevedeva un totale di 30 server fisici presenti in un unico data center ora il rinnovamento dell’infrastruttura con l’adozione della tecnologia di virtualizzazione ha consentito di contenere l’investimento in nuovo hardware con la possibilità di acquistare solo 3 macchine fisiche. Grazie alla virtualizzazione è possibile ottimizzare la capacità elaborativa dei nuovi server fisici con l’inserimento in ciascuno di essi di più macchine virtuali: attualmente i 3 nodi fisici basati su architetture IBM x3650 M3 ospitano un totale di 21 server virtuali consolidati in un data center centralizzato. Il progetto di virtualizzazione ha consentito anche un’allocazione dinamica del carico lavoro alle macchine incrementando considerevolmente il tempo di disponibilità dei servizi IT. Grazie alla flessibilità della rinnovata infrastruttura è possibile effettuare la manutenzione e configurare i sistemi senza dover spegnere server ed applicazioni con la possibilità di effettuare un monitoraggio costante in tempo reale dei sistemi informativi per una loro disponibilità garantita 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, si è proceduto alla realizzazione di una Storage Area Network (SAN) basata su architettura IBM Storwize V7000 per utilizzare in modo più efficiente la memoria di massa. Le competenze maturate in anni di esperienza dalle professionalità di VIDATA hanno consentito di raggiungere i tempi di ripristino prefissati (RTO) nel rispetto del massimo periodo di perdita dei dati ritenuto accettabile da ESTEL (RPO) : se in precedenza in caso di guasto era necessario un intervento tempestivo da parte della Funzione IT per il ripristino dei sistemi informativi per ridurre al minimo i tempi d’inattività operativa, attualmente i server virtuali dedicati vengono riavviati, se necessario, in pochi secondi grazie all’innovativo sistema di Backup e Replica Veeam che consente ripristini da backup e ripartenze da repliche dei server virtuali in modo affidabile rapido e sicuro garantendo contestualmente la consistenza dei backup. La creazione di un nuovo server virtuale, inoltre, richiede pochi minuti senza necessitare, grazie all’adozione del licensig Microsoft Windows 2008 Datacentre investimenti in licenze server addizionali. .

  • I benefici

    La virtualizzazione ha consentito a Estel di realizzare un’infrastruttura IT ad alta affidabilità per garantire la continuità del business e di erogazione dei servizi IT. Ora è possibile una maggior sicurezza della conservazione dei dati grazie all’automazione e alla standardizzazione delle procedure di back up dei dati non più sparsi in molteplici dischi ma concentrati all’interno di un’unica SAN IBM DS3512. Grazie alla tecnologia virtuale, attualmente la Funzione IT è in grado di utilizzare ulteriori server virtuali in caso di emergenza in modo da garantire la continuità operativa fino al completo ripristino dei sistemi gestendo ogni disservizio con maggiore rapidità ed efficienza. Infatti, ad esempio il ripristino dei dati in caso di guasto se prima avveniva in un giorno ora è fattibile in 20 minuti con un notevole risparmio dei tempi impiegati. Inoltre sono diminuiti del 90% i costi legati alla manutenzione dei server e si è ridotto di circa il 70% il consumo energetico rispetto alla stesso periodo dello scorso anno.

  • Conclusioni

    La partnership con VIDATA ha dimostrato come un’attenta progettazione unitamente ad un’accurata scelta dei partner più qualificati (IBM, VMware, Microsoft e Veeam) consentano di realizzare progetti di consolidamento e virtualizzazione sicuri ed affidabili

  • Progetti correlati: