Trevi Benne spa

Categoria: Virtualizzazione Consolidamento Infrastruttura
Link: www.trevibenne.it

Consolidamento Infrastruttura Hyper V

  • Le esigenze

    Trevi Benne spa aveva necessità di razionalizzare la proprio infrastruttura informatica strutturata con numerosi server fisici che iniziavano a diventare obsoleti e senza architettura di alta affidabilità. Molto sentita l’ esigenza di uniformare e gestire in modo flessibile la distribuzione delle applicazioni, sia per i client fisici che per gli utenti remoti.

  • La soluzione

    Per questi motivi, Trevi Benne ha deciso di consolidare e virtualizzare la propria infrastruttura utilizzando Hyper-V 2008 R2 di Microsoft, installato su server fisici biprocessori. Sono stare attivate quindi le funzionalità di Cluster e FailOver in combinazione con una SAN IBM DS3512 che hanno permesso di realizzare una infrastruttura altamente affidabile e performante. Tramite Citrix-Xenapp sono state virtualizzate le applicazioni aziendali utilizzabili anche in modalità private cloud per gli utenti remoti e per alcuni utenti locali. La continuità di funzionamento è stata garantita utilizzando il Sw. Veeam Backup & Replication che, oltre

  • I benefici

    I benefici ottenuti dalla virtualizzazione tramite Hyper-V sono stati molteplici: • semplificato e centralizzato il managment dell’infrastruttura grazie alla suite System Center Virtual Machine Manager 2008 R2; • implementata l’alta affidabilità per garantire continuità di servizio; • riduzione dei server fisici puntando su un unico cluster Hyper-V; • Riduzione del numero dei processori con risparmio dei costi delle licenze ( migrazione a licenze per processore); • Reattività e flessibilità della nuova infrastruttura in caso di nuove esigenze e implementazioni; • facilità di backup a caldo di tutte le VM. Anche i benefici ottenuti dalla virtualizzazione delle applicazioni sono stati molteplici: • Gestione Centralizzata delle applicazioni; • Protezione delle applicazioni in San con backup/disaster recovery • Riduzione immediata del TCO di gestione del parco informatico installato; • Semplicità di accesso e pubblicazione delle applicazioni; • Semplicità di aggiornamento e manutenzione; • Isolamento di applicazioni potenzialmente pericolose o conflittuali;

  • Progetti correlati: